Una Bambina Da Non Frequentare di Irmgard Keun

Tema del mese (scelto da Diletta): brave bambine / cattive ragazze
Libro scelto da Diletta

Diletta dice:

Una bambina da non frequentare di Irmgard Keun è esattamente il tipo di bambina che tutti quanti dovrebbero conoscere.
Ho adorato questo libro dalla prima all’ultima pagina.
È un libro che tutti quanti dovrebbero leggere per i seguenti motivi:
1. Fa morire dal ridere
2. La protagonista è una bambina che parla con una voce straordinariamente contemporanea di temi che affliggono veramente i bambini: la scuola, di come gli adulti non capiscano mai nulla e a causa di ciò i bambini debbano subire delle tremende ingiustizie, dei primi amori e dei giochi estremamente seri che diventano una dimensione di azione nella società.
3. Se non fosse stato per le precisazioni storiche (grossomodo Prima Guerra Mondiale) si sarebbe collocata la storia ai giorni nostri.
4. Il signor Kleinerz.
E non voglio aggiungere altro.
5. A mio parere questo libro ti insegna che la possibilità di vivere con leggerezza è possibile; e che provarci è estremamente liberatorio.

Voto: 5 stelle su 5

Eleonora dice:

“Non si ha neppure più il diritto di nascondersi in santa pace quando non si vuole avere a che fare con nessuno.”
Facciamo subito chiarezza: questo libro è un capolavoro.
Rarissimamente (rarissimamentissimamente) mi è capitato di leggere un libro in cui una voce di bambino fosse genuinamente credibile come voce di bambino. Keun fa molto più di questo: usa i pattern scomposti del pensiero infantile – i dettagli mancanti, le spiegazioni non date – per creare immagini vividissime di come la vita è agli occhi della protagonista. Tutto è avventuroso, credibile e incredibile contemporaneamente, in una maniera che non risulta per nulla forzata e che fa immediatamente immergere il lettore nel mondo che l’autrice è in grado di creare.
Anzi, di più. La lingua è così vivida e scorrevole che il contenuto prende vita non solo nel presente e nel futuro della storia, ma anche nel passato. Si afferma una sorta di mitologia, di lore, del mondo in cui la storia è ambientata. Tanto da sembrare così surreale e al contempo così universale che, se non avesse specifici riferimenti storici, potrebbe essere una storia dei giorni nostri.
Un libro per tutti: grandi e piccoli, lettori forti o no.

Voto: 5 stelle su 5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...